DAVID BOWIE IS … al MAMBO

"DAVID BOWIE IS" @mambo
“DAVID BOWIE IS” @mambo

Da metà luglio a Bologna è possibile prendere parte alla retrospettiva su un dei più celebri, se non il più celebre, trasformista del palcoscenico musicale mondiale, quella su David Bowie.

Per quanto possa sembrare casuale, dato che la sua morte risale a pochi mesi fa (giusto all’inizio dell’anno), la mostra è frutto di un lavoro, iniziato già nel 2013, di analisi e raccolta dei documenti del David Bowie Archive, per mano dei curatori del Victoria and Albert Museum di Londra, che oltre a creare la mostra hanno ben pensato di portarla in tour mondiale.

La mostra, in Italia, ha trovato posto in uno spazio dedicato all’interno del Museo di Arte Moderna di Bologna, (si dice che riproduca fedelmente quella del V&A) all’interno del quale sembrerà di essere catapultati in un viaggio spazio-temporale, partendo dagli esordi e dalle prime influenze musicali dell’artista quando ancora era David Jones.

La mostra è tutta al pianto terra, e parte da una saletta con le pareti scure che lancia il visitatore negli anni del esordi grazia al materiale esposto e allo stimolo sensoriale dovuto ad effetti sonori e visivi, ma non un brano dell’artista.. piuttosto, grazie alle audioguide, ogni pezzo esposto trova al sua collocazione in un brano o  un’intervista… i tutto porta il visitatore nella dimensione giusta rispetto all’esposizione, estraniandolo da ogni altra cosa.
La musica di sottofondo, che non risulta facilmente “comprensibile”, nonostante sia un pezzo di Bowie,  in questa sala potrebbe servire a ricordarci che qui Bowie non è ancora Bowie.

Si arriva poi ad una sala più grande, che ospita dischi, locandine, oggetti autografia e la proiezione di un’intervista… in questo ambiente della mostra vengono fuori le diverse particolarità di quel periodo e di come Bowie le abbia rese sue.

Da una parte abbiamo artista anticonformista e stravagante per alcune generazioni, dall’altro uno che spesse  pensieri e inquietudini personali.

Proseguendo tre le sale  successive, ci si può “immergere” nei  costumi e negli  oggetti di scena, che fanno risaltare la spettacolarità di Bowie.
Parte del materiale mostra come Bowie avesse avuto difficoltà d a distaccarsi dai personaggi in cui sia la stampa che la discografia volessero ancorarlo ed evidenziano come l’evoluzione caratterizzi tutta la sua carriera.
I curatori hanno anche inserito nella mostra alcune delle scene dei film a cui Bowie prese parte, mettendo quindi in luce anche ul suo rapporto con il cinema oltre che con la musica.

Mostra, tramite spartiti e appunti per i testi, “bozzetti” per le scenografie dei tours, l’impegno ed il perfezionismo che erano alla base di ognuna delle cose in cui metteva le mani..

 

"DAVID BOWIE IS" @ MAMBO
“DAVID BOWIE IS” @ MAMBO

Cimelio dopo Cimelio si giunge ad altre due sale, le ultime,  sulle pareti delle quali, vengono proiettate diverse esibizioni di Bowie fino all’esposizione di alcuni elementi che dimostrano la sua influenza nella società.

Termina quindi il viaggio nel tempo, attraverso la vita di uno dei più grandi interpreti della musica.

Che tu sia un appassionato o un avventore curioso, la mostra E’ un evento da non perdere, per concedersi il piacere di scoprire (o riscoprire) tutti i molteplici volti di David Bowie.

"DAVID BOWIE IS" @ MAMBO
“DAVID BOWIE IS” @ MAMBO

 

COME/DOVE/QUANDO:

Per tutte le informazioni e prevendita dei biglietti: www.davidbowieis.it, info tel. 892.234. 

Orari di apertura:
martedìmercoledìdomenica e festivi h 10.00 – 19.00 (chiusura biglietteria h 18.00)
giovedì, venerdì e sabato
 h 10.00 – 23.00 (chiusura biglietteria h 22.00)
chiuso il lunedì
Tempo minimo di visita della mostra: 1 h.

Rispondi